Donne di Calapuja

Parlano le artigiane campesine di Calapuja

donne… di lana, tessuti e colori

no images were found

Calapuja, il paese in cui siamo nate e viviamo, si trova nel sud del Perù, nel dipartimento di Puno, a 3850 metri s.l.m., collocato ai piedi del Monte Iquinito (m.4560), da dove ha cura di noi l’Apu protettore (il dio della montagna).

Per quelli che non lo conoscono, Calapuja è il paese che si trova sul tragitto Cuzco-Puno, tra il km.1299 e 1300. Per noi è molto di più. E’ anche il silenzio, gli spazi, la terra dura e polverosa, i colori. E’ anche il vento, la pioggia, il sole, il fiume, il bestiame, i campi… Tutto è parte della nostra vita e del nostro popolo.

In altri tempi, a causa di un ritardo sociale, per mancanza di servizi di base (luce, acqua…), per il terrorismo, per interventi politici non favorevoli all’agricoltura e all’allevamento del bestiame, la popolazione è andata emigrando a Lima, a Juliaca e in altri grandi città del Paese. Le case sparse che si incontrano abbandonate o cadenti lungo le strade del paese, sono un segno di questo.

Noi, malgrado ciò, amiamo caparbiamente e affettuosamente il nostro paese: è la nostra famiglia e per questo restiamo qui e non ce ne andiamo!

Abbiamo una storia.

Nel 1982 nel mese di agosto, per la prima volta ci siamo riunite nella casa di una nostra compagna e abbiamo incominciato a interrogarci come donne: come viviamo nella famiglia e nella comunità? Perché solo i mariti, gli uomini, vanno alle riunioni? Perché non formiamo un comitato di donne di Calapuja per la produzione di tessuti o lavori di taglio e confezione?

Nel 1983-84, abbiamo formato il Comitato Interdistrettuale delle Donne Campesine per lottare unite per la riorganizzazione delle terre delle imprese Associative Agrarie (fino a quel momento erano chiamate terre comunali).

Nel 1985, nell’anno della siccità, ci siamo organizzate, insieme con gli uomini, per affrontare il grave problema della nostra alimentazione. Abbiamo creato delle “ollas comunes” (forma solidale e comunitaria di cucinare tra varie famiglie) e realizzato opere e lavori comunali.

Nel 2000, in ottobre, dopo che negli anni si era andata perdendo molta della nostra organizzazione, ci siamo date da fare organizzando un corso per imparare a lavorare a maglia, con l’appoggio della Caritas di Puno. Lo hanno frequentato 18 donne.

Nel 2002, dal mese di aprile, un gruppo di 15-20 donne e ragazze ha iniziato a lavorare a maglia per produrre, con lana di alpaca, guanti, calze, cappelli, piccoli maglioni, sciarpe, chullos (i tipici cappelli andini con i paraorecchie). Abbiamo anche iniziato a vendere i primi prodotti a persone amiche, in Calapuja e a Cuzco e  a persone che passano a farci visita e così siamo riuscite a mettere da parte un po’ di denaro per la famiglia.

Quali sono le nostre prospettive?

  • Avere un locale nostro dove lavorare insieme; ora lavoriamo in una casa privata o nella strada.
  • Avere un nostro capitale per comperare materiali ad Arequipa (lana o filato di alpaca) di tutti i colori.
  • Cercare un mercato per la vendita dei nostri prodotti artigianali.
  • Imparare nel campo della produzione dei maglioni.
  • Acquistare telai e macchine per filare, perché anche i nostri mariti possano impegnarsi nella produzione artigianale.
  • Motivare i nostri figli e figlie perché si integrino e aiutino nel lavoro al fine di evitare l’emigrazione dei giovani.
  • Organizzare corsi di orientamento per la famiglia e aiutare a migliorare la qualità della vita delle famiglie stesse.
  • Dare contributi e partecipare alla vita del nostro paese, come attori sociali, per lo sviluppo.
  • Costituirci legalmente come centro o laboratorio artigianale.
  1. Leonisa Pérez de Illanes
  2. Victoria Huanca de Mamani
  3. Martha Barrantes de Viza
  4. Juana Viza de Viza
  5. Reyna Pachari de Viza
  6. Teodocia Mestasde Quispe
  7. Elisa Salcedo de Pérez
  8. Mercedes Chura de Pérez
  9. Albina Ccapa de Yucra
  10. Justina Mamani de Ccopa
  11. Vincentina Collanqui de Condori
  12. Dionisia Saavedra Catacora
  13. Irene Quispe Ccapa
  14. Luz Marina Yucra Ccapa
  15. Iolanda Ccopa Ma mani
  16. Nancy Yana Viveros
  17. Calapuja, Perù, 2002