Lassù sulle Ande, alla scoperta del Perù vero

Esiste un Perù, quello che noi in linguaggio internet abbiamo battezzato Perù vero, che non solo ricorda ma ancora attiene in maniera forte alle civiltà che per secoli avevano abitato, sconosciute al resto del mondo, la regione delle Ande: avevano costituito, prima dell’arrivo dei conquistadores , un impero, quello Inca, che si estendeva per oltre 3500 chilometri su altopiani e montagne a quote da capogiro.

no images were found

Oggi è ancora possibile, modificando anche poco il classico itinerario che porta a conoscere le bellezze del Perù, ritrovare, attraverso le tracce ma soprattutto attraverso le tradizioni ancora vive dopo 500 anni, lo spirito e la fierezza di un popolo che aveva costruito, isolato dal mondo, città possenti come Cuzco e luoghi sacri irraggiungibili come il Machu Picchu, mai scoperto dagli spagnoli.

Si provano così emozioni che non si possono descrivere: si resta increduli di fronte ai massi da 200 tonnellate, trasportati per decine di chilometri, perfettamente lavorati ed incastrati a formare mura indistruttibili pensando agli strumenti a disposizione a quei tempi, all’ambiente ostile, ma domato con ingegno, in cui gli Inca vivevano (vulcani attivi, terremoti sconvolgenti e altitudini proibitive).

Le feste popolari, siano esse religiose o pagane, assumono una dimensione struggente, perché genuine e vissute dall’intera comunità, soprattutto se avrete la fortuna di seguire quelle meno conosciute, nei centri minori, dove le tradizioni e le antiche abitudini sono rispettate con naturalezza tutti i giorni.

Anche i mercati hanno un fascino particolare, non solo quelli più conosciuti come Chinchero e Pisac: i colori e la luce che pervade l’altopiano li rendono smaglianti: le vostre fotografie potranno sembrare irreali per chi non ha mai visto quella luce!